Gli eventi dei prossimi due giorni di Leggere nell’Era della Grande Distrazione

Clara Patella, Saida El Gtay, Nicolò Angellaro

Da domani mattina

La libraia e disegnatrice Clara Patella si esibirà domani e sabato in una performance intensissima e senza precedenti: nell’arco di due giorni disegnerà 100 protagonisti della letteratura, coprendo fisicamente di disegni muri e scaffali della biblioteca MOviMEnte di Chivasso.
Biblioteca portrait project:
Clara Patella disegna i protagonisti di 100 grandi libri nella biblioteca di Chivasso in una performance continua:
Chivasso, dalle 10 alle 18
Biblioteca MoviMente, P.le 12 maggio 1944, n.8 (zona Stazione F.S.)

Questa sera:

Premio Colline Torinesi: Saida El Gtay e Nicolò Angellaro vincitori dell’edizione 2015, con il romanzo “L’anello mancante”
Presentano Valerio Vigliaturo e Giovanna Burzio.
Chivasso, ore 18
Biblioteca MoviMente, P.le 12 maggio 1944, n.8 (zona Stazione F.S.)

Saida El Gtay

Saida El Gtay nasce il 23 gennaio 1990 in Marocco, per arrivare poi in Italia a tre anni. Finiti gli studi superiori in scienze umane e sociali, decide di trasferirsi con le amiche di una vita a Torino per iscriversi all’Università. Frequenta il corso in Beni Culturali.
Attualmente lavora ed è in pausa con gli studi.
La sua passione per la scrittura nasce a quindici anni dopo aver finito in una notte un romanzo di Anne Rice.
Inizia con lo scrivere poesia, la sua più grande passione, un po’ per gioco e un po’ per necessità di mettere su carta quello che le succede e quello che sente. Si innamora del significato e del suono delle parole, e continua a scrivere ininterrottamente poesie e a sperimentare con la scrittura.
Pochi anni dopo si cimenta in racconti, e uno di questi, Nadia, viene trasformato in un corto nell’ambito della rassegna scolastica che tratta dell’immigrazione di seconda generazione.
Il suo primo romanzo completo è L’Anello Mancante, scritto a quattro mani con Nicolò Angellaro. Il primo concorso a cui decide di iscriversi è InediTo 2015 con il sopracitato scritto.

Nicolò Angellaro

Nicolò Angellaro nasce il 22 settembre 1987 a Vercelli, e vive da sempre a Lamporo, un piccolo paesino di provincia circondato dalle risaie. Studia informatica alle scuole superiori e in Università, e attualmente ha un lavoro da impiegato. Fin da piccolo divora libri.
A dodici anni scopre Stefano Benni, e più avanti comprende grazie a lui che sulla carta può avvenire qualunque cosa, anche la più impensabile. Ispirandosi alla sua scrittura, comincia a scrivere alcuni post sul social network Netlog (grazie al quale conosce Saida), e più avanti decide di aprire un suo blog, dove continuare a divertirsi e scrivere post surreali (e improbabili favole della buonanotte).
Nel 2008 partecipa a un concorso letterario con sede a Casale Monferrato, e il suo breve racconto Buon Imprenditore, Brutta Giornata ottiene la simpatia del pubblico presente alla serata di lettura. Nel 2014 un suo racconto, Inferno Remix, viene incluso nella raccolta 666 Il Numero Del Pesce, edita dal forum letterario PescePirata.
Con Saida partecipa a InediTo 2015, e scrive con lei L’Anello Mancante.

Saida El Gtay e Nicolò Angellaro

Saida El Gtay e Nicolò Angellaro

L'anello mancante

L’anello mancante; libro di Saida El Gtay e Nicolò Angellaro

Clara Patella

Clara Patella

Be the first to comment on "Gli eventi dei prossimi due giorni di Leggere nell’Era della Grande Distrazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*